Archivio | novembre, 2010

Beauty Pics #6 Kiko Lip Glaze

30 Nov

Odio i lip Gloss. O meglio, li ho sempre odiati, ma ho imparato ad amarli grazie a Kiko^_^

Partiamo dal presupposto che, per quanto mi faccia serissimi scrupoli per il prezzo di un maglione, sul “mondo cosmetico” non accetto deiezioni:  i pezzi forti devono essere TOP (primer, fondotinta, cipria, fard, mascara). Per quanto rigarda, invece, tutto ciò che è capriccio….ben vengano KIKO, Essence, EYEKO, Barry M!! Davvero: sanno come soddisfare il capriccio da post lavoro, loro. E non sempre deludono. Cosa non da poco.

Se, per esempio, Max Factor, Maybelline, Rimmel e compagnia bella, da espositore al super, spesso sui rossetti lasciano perlplessa (io sono prevalentemente rossettifera, sul capriccio) devo ammettere che con queste marche low cost di nuova generazione, difficilmente accade! E anche i colori proposti sono migliori, le texture molto morbide e i prezzi più bassi.

Dopo questa piccola premessa, parliamo dell’argomento madre del post: i lip gloss. Che odio! Si solito sono appiccicosi, e chi porta lunghe et libere chiome mi capisce, nevvero?, durano un nanosecondo e poi scompaiono (boh, me li mangerò..evidentemente), oppure hanno olezzi fruttosi che manco la Debby Rollette oleosa! Chi ha 25 anni almeno, mi capisce..la rolette oleosa ç_ç…ricordi…io ce l’ho ancora. All’albicocca.

Ho sempre schivato il reparto gloss, anche delle migliori marche, negli anni ho apprezzato unicamente un gloss in cialda di Dior Addict (omaggio col profumo dell’Odio), per durata e perfetta texture inodore, e ho schifato l’unica volta che abbia mai provato da un amica un Juicy Tube Lancome al frutto incomprensibile ma comunque stucchevole.

Kiko. Si la senza-pretese Kiko mi ha ri-aperto una breccia nel cuore. Ne ho già compati 4. Eh! Da aggiungere che sono pure vergognosamente in offerta a 3,00€.

Ho comprato due Lip Glaze e due stranissimi oggetti lucidalabbra a matita cric croc (non saprei definirla..questa comunque)

LIP GLAZE:


Il primo da recensire è il Lip Glaze n°03 Rosa ( sul sito è quello tremendamente fuxia ;D), si presenta come il più rosso di tutti, ma nasconde un flash molto rosato. Nessuna preoccupazione, non vi tingerà le labbra di rosso! Darà solamente un aspetto pià rosato (magari un po’ intenso, ma è modulabile la resa) e sano alle vostre labbra. Niente spugnette orrende: si applica come il Labello in tubetto, ha un applicatore tagliato obliquamente con un forellino, molto confortevole. Non appiccica tanto, dopo un paio di minuti si ha l’impressione che sia “seccato” ma resterà lucidissimo! Dura qualche ora. Giuro: qualche ora, anche se me lo ridò spesso, lo trovo più durevole del burro cacao: idrata molto, è l’ideal in ufficio dove, tra ricircolo dell’aria, riscaldamento e condizionatore l’aria secca moltissimo la pelle. Adoro la sua consistenza: addio effetto gelatina oleosa, che sembra colare via da tutte le parti!!

Nota: questo colore non presenta glitter, ideale anche da portare su matite per labbra opache. Tenuta di tutto rispetto anche in questo caso.

(sono perfettamente conscia dei baffetti biondi, purtroppo ho preso lo stipendio solo oggi e domani ho l’appuntamento con l’estirpatrice)

Il secondo, sempre della stessa linea, è il numero 14 Rosa Naturale

Tra tutte le sfumature nude è il più glitterato. Sebbene detesti i glitter (ho sempre l’impressione che possano, ehm, grattare) questo mi è piaciuto moltissimo per l’effetto sparkle evidente ma non “effetto bratz”. Dona luce, un buon incarnato alle labbra, ma rimane una scelta ideale anche in abbigliamento casual. Lo adoro quando calco un po’ di più gli occhi! Sebbene non sia l’ideale su rossetti e matite, per via del glitter, vale la pena di tentare…magari per la sera, se non volete che alle 11 del mattino sia già andato via tutto.

Alla prossima con gli altri fratellini!

Bacissimi

Momo

Beauty Pics #5 Shampoo L’Oreal Professionnel Expert “Sensi Balance”

23 Nov

Quando si tratta di lavarsi i capelli, per me è sempre un dramma. Mi spiego: spesso i prodotti “da supermercato”, anche medio-firmati, mi lasciano i capelli super stopposi e secchi, in pratica intrattabili, e per chi li ha lunghissimi come i miei è il disastro dei disastri!!

Devo anche dire che i miei capelli sono molto esigenti, oltre che complicati ;P, già la lunghezza comporta una certa cura, poi il fatto che abbiano un fusto abbastanza grosso e un volume intrattabile, aggiungiamo pure che son crespi: ci va un genio così per trattarli come si deve!

Ecco la mia routine: shampoo+balsamo+crema ricostituente

Partiamo dallo shampoo: ho sentito parlare moltissimo di Co-wash e altre allettanti alternative al solito lavaggio, purtroppo dovendo giò spendere 2 ore per volta con la semplice routine di lavaggio tradizionale, non posso permettermi un fallimento ç_ç, giuro che quest’estate lo proverò. La mia capigliatura prensenta acnhe una cute che tende a seccare, lasciando i capelli elettrici e crespi, hanno necessità di profonda idratazione e, di conseguenza di uno schampoo leggerissimo e poco aggressivo.

Solitamente, siccome mi faccio i bagni di colore, uso lo shampoo L’oreal Professionnel Vitamino Color, la serie EXPERT pensata per capelli trattati (di cui parleremo la prossima volta) ma in questa stagione ho bisogno anche di un rimedio addolcente per la cute, un shampoo delicattissimo e leggero, ho trovato e provato:  L’oral Expert Professionel SENSI BALANCE.

Piccola premessa: da quando vado dal mio parrucchiere di fiducia, quello eletto a  “UNICO – INSOSTITUIBILE” , che utilizza i prodotti l’Oreal Expert devo ammettere che i miei capelli hanno cambiato “faccia”:  meno capelli spezzati, meno capelli morti nella spazzola, meno doppie punte, lucentezza e volume a profusione!!

Ora, son perfettamente cosciente che alcuni contengano siliconi, ma devo ammettere che mi han risolto un sacco di problemi.

Veniamo allo shampoo di oggi: L’OREAL PROFESSIONNEL EXPERT SENSI BALANCE

Si presenta così: flacone blu-azzurro ( io ho trovato la mega conf. da mezzo chilo alla COOP.. per 12,00€ c’è anche pià piccola da 250, ma l’ho vista solo dal parrucchiere ç_ç), prodotto trasparente, poco profumato (sa un pochino di CK One!! XD), dalla texture leggerissima e fa subito schiumina (poca) sui capelli umidi. Ha il compito di detergere con estrema delicatezza la cute, indicato in caso di irritazioni, pruriti e forfora.  Ha di buono che si distribuisce molto bene, e si risciacqua molto velocemente, dopo il lavaggio i capelli “prendono” benissimo il balsamo e la maschera.

Pro: E’ uno shampoo che mantiene la promessa, purifica la cute, allevia i pruriti e alleggerisce di moltissimo la chioma.

Contro: se avete un po’ di tinta (scura, rossa) o shampi colorati…questo prodotto aiuta a “scolorire” ;C e ricordatevi SEMPRE di passare la mascera idratante..se avete i capelli secchi come me!!

Ideale per una “purificata” ogni 15 gg, non da usare  quotidianamente ,  per chi si tinge & co.

Chi ha i capelli naturali, grassi, misti, o normali: usatelo ad oltranza!

INCI: AQUA/SODIUM LAURETH SULFATE/PEG-200 IDROGENATED GLYCERYL PALMATE/DISODIUM COCOAMPHODIACETATE/GLYCERIN/POLISORBATE 200/PEG-7 GLYCERIL COCOATE/SODIUM CHLORIDE/HEXILENE GLYCOL/DISODIUM RICINOLEAMIDO MEA-SULFOSUCCINATE/POLYSORBATE 21/SODIUM BENZOATE/POLYQUATERNIUM-10/METHYLPARABEN/SALICYLIC ACID/NIACINAMIDE/BUTYLPARABEN/ETHYLPARABEN/PROPYLPARABEN/ISOBUTYLPARABEN/HYDROXYPROPYLTRIMONIUM HYDROLIZED WHEAT PROTEIN/MAGNESIUM SULFATE/ASPARTIC ACID/GLYCINE/ARGININE/GLUTAMIC ACID/PARFUM

Pare senza siliconi.. 😀

Prezzo: 12,00€ il flacone da 5oo ml

Dove? Alla Coop. (ma dietro c’è scritto che non può essere venduto fuori da uno studio di coiffeur…cof cof..cosa mi combini Coop??)

Bacissimi

Momo

Intimissimi Shaping Collection. Ovvero, ode alla Panciera.

10 Nov

Questa è una recensione particolare: se avete letto, qua a fianco, la mia presentazione saprete benissimo che il mio blog “de la Balle” si occupa di aspetto fisico in generale, quindi anche di intimo..non stupitevi troppo XD

Intimissimi Modellante

Questa lniea è stata presentata come connubio tra intimo sexy “vintage style” e strumenti contenitivi degni di mia nonna. Ovviamente, come da prassi Intimissimi, abbiamo una modella scolpita nel marmo come dimostratrice del prodotto…vabbè, dicono che sia stata pensata appositamente per dare l’idea giusta, per non travisare il loro intento principe: scolpire, non contenere..Vabbè, è chiaro che la coerenza non abita in casa Intimissimi: se mi fai una collezione modellante, o tu,  caro il mio franchising di intimo dalle taglie segalitiche, chi pensi di attirare? Anoressiche? Suvvia…

Non appena si sono diffuse le campagne pubblicitarie sui media, ecco apparire sui vari siti dedicati i post con le spiegazioni circa il perchè della tanto attesa collezione: guai a dire che sono stati preparati, disegnati e progettati per contenere ciccerie e forme abbondanti! Eh, no, lo dovevano specificare: per modellare, mica è un intimo pensato per le grasse, leggete un po’..

http://accessori-sfilate.blog.tiscali.it/2010/09/20/shaping-uguale-modellante-grazie-intimissimi/

Ok, quello che hanno scritto lì è una stronzata, come è una stronzata fare un capo contenitivo taglia 1°.

Però, visto che io sono ciccina, l’ho comprato, apposta!

Di questa serie ho deciso di recensire due prodotti che ho acquistato e utilizzato (uno non l’ho ancora provato, per cui..)

1) Coulotte Modellante con gancini da Guepiere

Partiamo dai primi passi…ovviamente, con tutta la diffidenza del caso, ho approcciato la linea modellante dal pezzo più versatite, pratico e….meno orrido. Spieghiamoci: sono uguali alle mutande della nonna, orride un po’ lo sono, ma almeno non si “devono” mostrare…con ovvii riferimenti al leggings…La cosa, alle prime, rende l’idea più digeribile. L’ho comprata rosa, perchè più invisibile (e lo è davvero!) perchè fa tanto Marilyn…e perchè nera era finita 😀

Portanto una taglia 44, ma essendo poco fiduciosa delle taglie di Intimissimi, ho comprato la 4°. La metto e mi sta comoda…niente sensazione di soffocamento..è evidente che ho preso la taglia troppo grande, però devo ammettere che ha due vantaggi immediati mica da riderci: rende il profilo scolpito (effetto muffin sparitoo) e toglie la “riga delle mutande” dai fianchi e fa una pancia piatta davvero come dice di fare. I tasselli “contenitivi” e le cuciture magiche esistono e si vedono, la parte posteriore ha una finitura, con cucitura verticale, che non schiaccia il sedere, evitando il relativo effetto impacchettato, e sotto (o sopra) al collant fanno la differenza: chi non ha mai vissuto il dramma dell’elastico del collant ghigliottinante? Risolto ^_^, e poi io ho la ciccetta, mica dico per dire!! Davvero un ottimo prodotto: fate una cosa, levate quei gancetti da guepiere, a meno che non vogliate utilizzare le calze (amouuur *O*) come si deve, se le dovete lavare o indossare da semplice panciera. quale è, del resto.

Sempre circa i gancetti: caspita, gancetti di metallo!! Mica fuffa: se siete come me e adorate le calze col reggicalze saprete quanto è difficile scovare un accessorio intimo che abbia questi gancetti in metallo, e non sembri una cacchiata da clubwear, vero? Cmq restano 4 in tutto, vi ricordo che per reggere sieramente (tutto il giorno, non 10 minuti per lo streap al fidanzato) le calze ne servono da 6 a 8 ^_^, e il reggicalze VA portato a VITA ALTA.

PS: io non la uso come “intimo vero e proprio” è troppo in tessuto plasticoso/pesante, meglio sopra della biancheria in cotone!

Coulotte rosa: prezzo 19,90€ se non la trovate più, mi hanno confermato che ci sarà un riassorimento dello Shaping a metà Dicembre.

2) Leggings Modellante in pizzo

Questi, prima ignorati, poi agognati, sono stati l’ultima mia fatica nel campo Shaping di Intimissimi. Memore dell’errore di taglia della volta precendete e desiderosa di vedere i miei prosciutti un po’ più stagionati (alias più asciutti ;D), ho infine deciso di investire nel “pezzo forte” della collezione, nella Tg 3°. Per indossarli servono la forza di 10 braccia e dieci minuti buoni: l’elasticità non è il loro forte…questo sapete cosa significa? Contengono davvero. Sono mitici, potenti, belli, non trasparenti, caldi e comodi. Prodotto promosso, ma perchè? In primis il pizzo è realizzato in un tessuto doppiato molto resistente, ben realizzato e non da l’impresione di “volgare”, in secundis le cuciture sono davvero magiche e da indossati perderete una taglia, o quasi. Mica scherzo! Hanno una serie di cuciture e rinforzi (chiaramente visibili) che enfatizzano le curve “giuste” e non hanno pietà con le ciccerie, queste mitici rimedi sartoriali sembrano fettuccine cucite e continuano sulle cosce: niente microabiti…non è il caso! Sulla pancia c’è il tassello romboidale contenitivo che troviamo su tutta la serie (tranne la vestaglietta), e la vita è mega-alta: ideali con i maglioncioni lunghi, impietosamente aderenti e, troppo spesso, “inciccionenti” ç_ç Non sono scomodi (nemmeno da seduti!!) e fanno scorrere bene anche gli stivali: unica pecca il bordino alla caviglia fa un po’ cacare.

Leggings in Pizzo  nero, Intimissimi Modellante 39€

Ho comprato anche il pantaloncino, tipo ciclista..ma è davvero trash-contenitivo da vedere ç_ç se ho il coraggio di uscire indossandolo, ve lo dirò com’è 😀 (il moroso è morto dal ridere alla vista, sono ancora traumatizzata)

Kussen

Momo la Balle

Beauty Pics #4 Fondotinta Dior Skin Nude

9 Nov

Questo è davvero il miglior fondotinta che abbia mai provato: e l’ho inaugurato in estate!

(guardate: il  momo-riflesso che scatta la fotina :D)

Non avevo esperienza sui cosmetici Dior, finchè in un aereoporto in Inghilterra, tentata dal tax free, ho provato questo prodotto.

Devo ammettere che, durante l’acquisto,  ha fatto moltissimo la differenza anche l’eccellente competenza delle commesse inglesi che hanno subito individuato il mio fototipo (qualcuno che non inorridisce di fronte al mio amato pallore, evviva!) e il prodotto giusto, tra le tantissime proposte.

L’ho pagato, effettivamente, meno che non in una normale profumeria in italia, (sulla scatola c’è ancora il prezzo 24,49£) cosa che mi ha portato poi a cercase ancora una valida alternativa a qualche euro in meno…senza risultato ç_ç

Il costo attuale e tassato, in Italia, è di 47€ circa, davvero una bella cifretta…posso però dire che mi è durato 10 mesi, applicandolo ogni giorno, non poco.

Iniziamo con le impressioni che mi ha lasciato in estate: la texture è leggermente più leggera rispetto ai soliti fondotinta fluidi, il che la rende molto confortevole anche nella stagione calda. Si aggiungono una coprenza media ma, passatemi il termine, tridimensionale: dimenticate l’effetto cerone. Uniforma il viso senza coprire le zone NATURALMENTE più rosee, come le guance, aggiungendo all’effetto finale anche un tocco blush-senza blush.

Nota personale: non puzza. Evviva!

E’ matt, e specifico che non ho mai usato un primer (non ne conoscevo l’esistenza) con questo prodotto: non fa “trasudare” unto dalla pelle anche nelle zone più soggette all’effetto lucido. Corregge le imperfezioni lasciando una pelle setosissima, come se si utilizzasse una cipria. Non lascia tracce su oggetti e vestiti, non si consuma su zigomi e attorno alla bocca e non causa eruzioni cutanee senza motivo, e  dire in estate è abbastanza insopportabile il fondotinta!! La protezione UV è 10SPF, consiglio (per chi, come me, è bianchiccio) durante i periodi più soleggiati, un filtro solare aggiuntivo da usare come base.

Nella stagione fredda, invece, è il miglior alleato: idrata la pelle e garantisce una protezione dai raggi UV ideale.

E’ davvero un prodotto ottimo! E, manco a dirlo, è bellissima la confezione *O*

Se avete intenzione di acquistare un ottimo fondotinta, questo è il candidato ideale!

ecco un foto in cui lo indosso: scusate l’espressione degna di un “estasi mistica”, manco mi si fosse palesata una “quindicesima”

Baci,

Momo La Balle

Beauty Pics #3 Fondotinta Lancome Teint Miracle

9 Nov

Recensione fondotinta Teint Miracle Lancome

Qualche giorno fa, cominciando a vedere il grigiore invernale in agguato sul mio volto, ho deciso finalemente di acquistare il fondotinta “per il freddo”.
Trattandosi nel mio caso di una vera e propria ricerca del vello d’oro, grazie a pelle color ricotta, couperose e lentiggini, mi sono prima lette tutte le recensioni/opinioni/proposte den nuovi arrivi in fatto di miracoli mattificanti, illuminanti e…si, photoshoppanti. Perchè dovete sapere che il mirabolante Numero di Settembre di Vogue, quello ricercatissimo, in 3D,e via dicendo, spendeva ben 3 delle sue ambitissime pagine per sponsorizzare questa manna dal cielo che è Il Lancome Teint Miracle, in grado di Photoshoppare (termine utilizzato nell’articolo di Vogue) il viso, illuminarlo senza rendere la pelle lucida…disponibile in moltissime tinte, tra cui due chiarissime (checchè si dica i fondotinta chiari sono introvabili T_T). Mi aveva così convinto quell’articolo che appena l’ho visto in profumeria ho dichiarato la fine delle mie ricerche. Comprato praticamente ad occhi chiusi, grazie anche alla prova fatta sul dorso delle mani (sembrava soddisfacente), alla “modica” cifra di 37€, sono corsa a casa per la prova sul viso!!

Elettrizatissima!!

Ok, arrivo davanti allo specchio e mi preparo: mi strucco completamente, mi faccio un leggero scrub, passo il tonico e idrato bene la pelle. Aspetto un quarto d’ora per dar tempo alla crema di fare effetto…
Benissimo, il mio viso dovrebbe essere pronto per una seduta di make up 😀

Inizio stendendo una leggera base di Primer, uso quello della L’Oreal Studio, davvero ottimo (ve lo presento poi), la pelle è subito pronta per il fonditinta: uno spruzzino di Lancome vi copre faccia collo e tanto altro, rende moltissimo, almeno!!

Stendo con le dita il prodotto…ha una consistenza piuttosto resistente nonostante la formula liquida, in breve tempo e facilmente ho tinteggiato tutta la faccia e collo… Di buono ha che la coprenza è media e naturale, quindi  niente effetto mascherone.

Risultati ottimi anche dopo ore: almeno non secca/tira la pelle…ma ha dei difetti:

PRIMO: ossida, e odora di autoabbronzante. Quindi fate bene attenzione alla base del colore che sceglierete ci sono giallini e rosati…occhio. Controlate il colore della vostra palpebra struccata: se vira al giallo , optate per la base giallina ( i “beige”), altrimenti la rosata ( i “porcelain”). Quindi a fine giornata sembra più scuro, oppure può sembrare molto diverso a seconda della fonte di luce.

SECONDO: L’effetto illuminante, caratteristica di questo prodotto, è dato da minuscoli brillantini, se avete pelle grassa o mista…sembrerete lucidate col Pronto…Un bella spolverata di cipria è d’obbligo, nonostante in realtà la vostra pelle sia perfettamente truccata e non unta….un bel controsenso!!

TERZO: se cercate un fondotinta coprente: alla larga, questo e’ medio/trasparente..ipernaturale. Brufoli e inestetismi si vedono comunque.

Di buono, ha che dura davvero moltissimo, la pelle al tatto è meravigliosa, non macchia cellulari o magliette e non si “consuma” intorna a bocca e zigomi! Ah, è anche un bellissmo oggetto da esporre sulla mensola in bagno! Per me conta ç_ç..

Fate voi, ma occhio ai difetti!! Io ho comprato Beige Albatre, ma per una pelle come la mia non è il massimo, è troppo giallo!! T_T

Baci,

Momo la Balle