Archivio | settembre, 2010

Recensione Piastra per capelli Bellissima FC16

28 Set

Precisiamo una cosa, il Gomitolo ha i capelli lunghissimi *_* (o, almeno, spera lo siano!) e solitamente molto/troppo gonfi.

Vi metto una fotina post “stiratura leggera”:

(le occhiaie…il mento deforme….la macchina foto di mia madre è impietosamente soloinvidiosaaa!! cmq scattata alle 22:50, il trucco tiene ancora WOW)

Cosa può fare una ragazza che ha capelli di diametro medio-grosso, ultratinti (e quindi ipernutriti di balsami) e un po’ ricci di natura, ma impervi? Piastrarli ogni tanto per vedere la propria faccia con connotati umanamente accettabili. Ecco la soluzione.

La piastra, per chi spende molto tempo in capello-scultura, è come la pillola: un rapporto di odio e amore–> lei ti mette la testa perfettamente “in bolla”, ma c’è da ammettere che il suo principio termodinamico non sia un toccasana per i capelli…Ad esempio, un abuso di piastra o ferri per capelli (ma anhce il solo phon) causa perdita di tono, di lucentezza e lo sfibrarsi degli stessi:  le DOPPIE PUNTE. Questo accade soprattutto passando la piastra più volte su ogni ciocca per ottenere l’effetto desiderato, a causa delle temperature troppo basse di alcuni modelli in commercio.

Ora sfatiamo un mito: non sono tutte uguali, anche se hanno scritto Tormalina,ceramica,giada….No. Non lo sono affatto.

Sono poche le marche che garantiscono un effetto preciso in poche mosse (per la salute del capello), durature e che raggiungano temperature consone ( e le mantengano): GHD, IMETEC (serieBELLISSIMA) e BABYLISS.

Dopo anni di esperienza posso dire di aver capito cosa volgio da una piastra: capelli in ordine, sgonfiati nei punti giusti (lunghezze, mai alla radice) e che non mi cuocia le punte.

Ho provato molte delle versioni di Imetec Bellissima e solo una si è rivelata all’altezza delle aspettative: il modello che tutt’ora possiedo, FC16, eccola:

Permette di ottenere davvero un liscio perfetto con una sola passata, lucido e i capelli non perdono tutto il loro volume.

Con un po’ di pratica si possono ottenere altri effetti per la piega (io ho provato a fare il boccolo, seguendo le istruzioni passo a passo: mi è venuto quadrato… magari voi siete più brave..)

Dai 40 minuti che ci volevano con la vecchia Philips, con questa posso lavorare ciocche più corpose di capelli, perchè ha una cerniera snodabile atta allo scopo, senza che l’effetto finale ne sia compromesso, ora in 10 minuti sono lisssssia 😀

C’è da ammettere che non la uso più di due volte al mese, perchè sono certa che non sia un bel sopportare per la mia povera capigliatura, ma la rapidità è un guadagno inestimabile per chi la usa più spesso!!

Ve la consiglio, caldamente ;D. Nella confezione è inclusa anche una speciale custodia isolante, sullla quale si può appoggiare la piastra durante l’uso, senza la paura di rovinare le superfici d’appoggio.

E mi raccomando, non cadete in tentazione con piastre di marche sconosciute e dalle pretese troppo alte per il prezzo offerto: saranno soldi buttati, anche se pochi, e capelli sciupati! Meglio poter leggere prima delle recensioni di modelli più sicuri! Ne parlo per esperienza!!

Baci,

Momo La Balle

Annunci

Beauty Picks #1 Chanel Exceptionnel Mascara

25 Set

Ieri, mentre ero in fila alla stazione di Lodi per fare il mio biglietto, una ragazza, dietro di me, mi chiama e pone una domanda. E’ la domanda che molte vorrebbero sentirsi fare, perchè è la soddisfazine cosmetica più ineguagliabile e difficile da ottenere: “Scusa, ma che mascara usi? E’ un po’ che ti guardo e non ho mai visto un effetto così!” *O*

Con il cuore a mille, l’emozione galoppante e la felicità di aver finalmente trovato il “show stopper mascara” tanto desiderato, rispondo “Chanel, l’ultimo che hanno fatto…” {..atmosfera da sogno..Momo volteggia nelle nubi della soddisfazione..faccia da pirla d’ordinanza e balbettìo virginale incluso}

Sto parlando del novelino di casa, l’Exceptionnel, che ha come caratteristica un’applicatore molto insolito: alterna, nel senso verticale, spazzolini con setole di lunghezza varia a tratti in gomma, che pare abbiano lo scopo di avvolgere ogni pelettino delle ciglia con una giusta quantità di prodotto, per ottenere un massimo compromesso tra volume, curvatura e tenuta. Ho cercato di spiegarmi alla meglio…=_O

Devo ammettere che è la prima volta che utilizzo uno scovolino con queste caratteristiche, e visti i risultati, posso ben dire che funziona alla grande.

Il colore  che ho comprato io è il solito nero, ma lo chiamano Smocky Noir: al momento dell’acquisto ho chiesto alla commessa della profumeria se fosse  grigio (smocky…fa pensare al fumo, che è, appunto, grigio O_o), la quale mi ha, invece, spiegato la ragione di tali nomenclature, infatti per dare una maggiore pienezza, prodondità e sfumatura 3D al prodotto finale sono mescolati più intensità di pigmenti. Davvero un lavorone.

L’applicatore è molto comodo, ma se entra in collisione col vostro occhio son dolori: io sono un’imbecille di prima categoria e lo faccio sempre, ma vi avviso comunque.

Si strucca molto bene, sia con il metodo “salviettine” che con i prodotti e dischetti (poi su questo argomenti ci torneremo ;*), non lascia residui tipo “occhiaie” alla fine della giornata e NON PUZZA: caratteristica fondamentale di ogni mascara, per me.

Dura davvero moltissimo “indossato” e si applica bene (io ne metto due passate e l’effetto ciglia finte è fatto!) e lo consiglio a chi ha ciglia da normali/lunghe e morbide, non necessariamente folte: ci pensa lui.  Non adatto a chi ha le ciglia corte e “sparate verso il basso” perchè non sortirà granchè effetto (per queste meglio il Lancome Ipnose, poi vi spiego).

Si presenta in un elegante (è Chanel..) tubetto metallico nero, liscio e lucido, senza scritte: solo il logo con la doppia C nei toni dell’oro sull’estremità “svitabile”. Non ingombrante quanto un Lancome (evvai!): sta comodissimo in una pochette normale ;D

così è come si presenta sul sito di Chanel:

Disponibile nei seguenti colori:

Smoky Noir

Smoky Brun

Smoky Marine

Smoky Violine

Prezzo: nella norma per un mascara griffato: 26,50€ (da Limoni)

Se non fossi in Austerity lo comprerei nel Marine e nel Violine *_* mamma miaaaaa!!

A presto,

Momo la Balle

Perchè ho tradotto Gomitolo con “Balle” e non con “Pelote”

24 Set

Semplice, Pelote suola male. E Balle è carino! Ho chiesto ad un amica francofona e ha confermato: è più indicato Balle, termine familiare per gomitolo, pallina. *_*
Io sono Gomitolo per forma e abitudini notturne (dormo a “gomitolo”! Sporcaccioni, cosa pensate!) Mica perchè sono fatta di lana…O_o Spero sia chiaro…Boh.

Momo La Balle

Ciao Cuoricini

6 Set

Ciao Tesori, come forse sapete già, ho altri due blog: Il Gomitolo di Lodi che parla soprattutto di scarpe e Smoothie Lover che si occupa di cucina ed economia domestica. Perché un altro? Semplice: ogni donna ha diverse dimensioni e a volte sente il bisogno, non resiste alla tentazione, di parlarne. E io soffro violentemente di parlite acuta: cercate di capirmi, ho un fidanzato che, per quanto sia il più grande amore-tesoro-disponibilissimo, dopo un quarto d’ora di Zara, et similia, comincia a dare evidenti segni di sclero con potenziale risvolto violento….Poi aggiungiamo pure che mi sono spostata di circa 230km da casa e che non posso più martoriare le orecchie a famigliari di sesso femminile o amiche…..e che lavoro in un reparto composto da maschietti (deo gratias): a loro ne importa un fico se metti lo smalto cult o il mascara mega magnifico. Eh.

Spaccherò le palle a Voi, miei amori. Forte della mia passione per il maquillage decennale, mi sprecherò in consigli recensioni di roba, ovviamente per ora, autocomprata.

Il fidanzato svolge anche un impiego molto utile in questo frangente: in quanto farmacista, specializzato in cosmesi e familiari, ci leggerà gli ingredienti, i famigerati INCI , ci sconsiglierà i composti nocivi e seguiranno tante altre utili applicazioni della sua competenza. Vi  aspetto, quindi, alla rubrica del Dott. Testa ^_^

Aggiungo che per me bellezza non significa solo cosmetici, ma anche capelli e intimo. Anche quello ci aiuta a barare, no?? Ottimo.

Baci,

Momo